Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



giovedì 23 novembre 2017

ROCCELLA PIANGE LA MAESTRA CATERINA SIMONE

La maestra Caterina Simone insieme al
marito Enzo Laganà.
Davanti ad un dolore cosi grande ci sono poche parole da dire: la tristezza per la perdita di una persona cosi buona insieme al fatto di non riuscire a persuadersi per l'incurabilità di certe malattie, ci fa rimanere sgomenti e senza parole.

Un silenzio che attanaglia l'animo di tutti coloro che hanno avuto la gioia di conoscere la professoressa Caterina Simone, una insegnante dalla grande preparazione e sensibilità, voluta un mondo di bene dai suoi alunni e stimata da tutti i colleghi.

Un giorno tristissimo per la nostra Comunità che perde una ragazza meravigliosa, nel fiore della sua giovinezza, con una ricchezza d'animo unica, ricolma di dolcezza, generosità e sensibilità.

Una giovane mamma che  aveva ancora tanto amore da dare alla sua famiglia e a tutti coloro che la conoscevano, che perdono un punto di riferimento essenziale e unico, con l'amarezza  di non conoscere mai il motivo di questo dolore, se non quello del destino che senza pietà decide dove andare a cadere per portare sgomento.

Ci stringiamo in un forte abbraccio a tutti i familiari sicuri che l'angelo volato in Cielo riesca a portare consolazione e far continuare a vivere, nel cuore e nel cammino dei suoi cari, tutti i suoi indelebili e saggi insegnamenti.

Mi permetto di riportare la lettera d'affetto scritta dalle colleghe che, dopo la sua famiglia, hanno conosciuto più di tutte la grande bontà e dolcezza d'animo della giovane maestra Caterina Simone.




domenica 19 novembre 2017

FOTO PIU' RECENTI DELLA SIGNORA NATALINA PAPANDREA

Riportiamo qui in basso tre foto più attuali della signora Natalina Papandrea  che da qualche ore sono state diffuse in rete. La donna di 42 anni di Roccella Jonica che non da più notizie di se ormai da 48 ore e la famiglia e le forze dell'Ordine stanno continuando incessantemente nelle ricerche.

Riformuliamo l'appello: chiunque la veda o possa fornire notizie su di lei anche sugli ultimi avvistamenti chiami le forze dell'Ordine al 112.

Speriamo che la Domenica porti bene e che la signora Natalina possa ritornare nell'abbraccio dei suoi familiari. 



 
 

sabato 18 novembre 2017

STEFANO BENNI SUL FESTIVAL JAZZ DI ROCCELLA: "PER ME E' MORTO GIA' DA PARECCHI ANNI!"

Dopo le proposte sul Roccella Jazz Festival, Vanessa Riitano, consigliera di minoranza, ha dialogato con lo scrittore Stefano Benni.
 
L'intervista è stata pubblicata oggi sul quotidiano online "Lente Locale" ( http://www.lentelocale.it/home/il-futuro-del-roccella-jazz-festival-vanessa-riitano-a-colloquio-con-stefano-benni/) che ringraziamo per la gentile concessione.
 

 
Lei è stato ospite tra i più ammirati da critica e pubblico al Festival Jazz di Roccella. La sua straordinaria performance è annoverata come una delle pagine più belle della storia di questa manifestazione. Quali furono le sue impressioni allora? Quali sono i suoi ricordi?
 
C’erano più di tremila spettatori, era un festival vivissimo
 
Ha saputo dei problemi legati alla gestione attuale del Festival e del fermento allarmato che si sta levando nel mondo del Jazz italiano?
 
Non ho seguito molto, per me il festival è morto già parecchi anni fa
 
È stata avanzata una concreta proposta per risollevare le sorti del RJF e riportarlo agli allori di un tempo. Ne è a conoscenza? Qual è la sua opinione in merito?
 
Ho i miei dubbi che tutto possa tornare come una volta. Comunque, sarebbe bello.
 
La fortuna del RJF è sempre stata l’originalità della proposta e del format. Pensa che si possa rivedere il presente e ripensare il futuro facendo ricorso ad originali innesti e contaminazioni ed evitando dannose omologazioni?
 
Roccella è sempre stato luogo di esperimenti, ad esempio il mettere insieme attori, jazzisti, pittori. Dipenderà ovviamente, da chi lo dirigerà.
 
Per dare nuova linfa, tra esperti ed appassionati, si sta facendo strada l’idea di istituire a Roccella, nell’ambito e contigui al Festival Jazz, laboratori permanenti di studio, ricerca e sperimentazione, aperti alle avanguardie artistiche, di poesia, recitazione, danza, cinema, arti figurative ed architettura. Pensa si tratti di visioni utopiche o è possibile, nel concreto, cominciare ad intraprendere questa nuova, originale strada? Potrebbe essere una buona occasione per rivederla presto a Roccella.
Ripeto, ho i miei dubbi. Se si voleva salvare Roccella lo si poteva e doveva fare allora. Ci vorrebbe un rinnovamento totale e un forte interesse di tutte le istituzioni calabresi. Mi sembra un cambiamento molto difficile, ma se accadesse ne sarei felice.
 
Lei è stato protagonista, nel 2015, di una clamorosa protesta nei confronti del governo Renzi per i tagli alla Cultura. La nuova legge sullo spettacolo, appena approvata, prevede un corposo aumento per il Fondo Unico per lo Spettacolo. Qual è il suo giudizio in merito?
 
Niente di clamoroso, il mio era un semplice rifiuto all’ipocrisia di far festa quando non c’era nulla da festeggiare. Sono contento se verranno dati soldi alla cultura. Ma non nel solito modo, il novanta per cento a chi li ha già, agli enti lirici, ai teatri stabili, al cinema romanocentrico, a festival mondani. E il dieci per cento a chi ne ha davvero bisogno. Se i soldi andranno a piccole, serie, originali realtà culturali, sarà un cambiamento che approverò con entusiasmo. Ma basta soldi agli amici degli amici.

CONCLUSO IL PROGETTO DI PREVENZIONE DELL'OBESITA' INFANTILE PROMOSSO DAL ROTARY CLUB

Si è svolta  lunedì 13 Novembre la festa dello sport che  ha visto protagonisti i bambini della scuola elementare M. Bello di Siderno.  

Il progetto di prevenzione dell'obesità infantile messo in piedi dal Rotary club di Locri, partito ai primi di Ottobre, ha visto impegnati i bambini della scuola di Siderno in un percorso complementare che ha previsto sia l'attività sportiva e motoria sia l'apprendimento delle basi per una corretta alimentazione.


Responsabile dell'iniziativa rotariana, voluta dal Presidente Dr. Francesco Asprea, è stato il Maestro di arti marziali Vincenzo Ursino,  campione mondiale di disciplina, ed il dirigente Asp del presidio sanitario di prevenzione di Siderno il Dr. Giuseppe Mirarchi.

Grazie alla grande collaborazione degli insegnanti di riferimento e del dirigente scolastico, con la folta ed entusiastica partecipazione dei genitori dei bimbi,  il modulo progettuale è terminato lunedì scorso con la gara a tempi di un percorso atletico specificatamente studiato.

La  conclusione  vera e propria avverrà con la premiazione di tutti i bambini partecipanti venerdì 17 Novembre alle ore 19  presso l'Hotel President , insieme ai genitori, alle personalità della scuola di Siderno ed  a quanti vorranno presenziare.

Al termine della serata è previsto un buffet offerto dal Rotary club di Locri.

Giova ricordare che, come già previsto in programmazione, il progetto potrà essere replicato in altre scuole del comprensorio, mediante il coinvolgimento e la formazione di nuovi tutor esterni provenienti dal mondo del volontariato.


NON SI TROVA LA SIGNORA NATALINA PAPANDREA....

Da qualche ora i giornali telematici locali e sui social network è stata diramata la notizia della scomparsa della giovane Natalina Papandrea di Roccella Jonica. La giovane donna manca alla famiglia senza dare notizie di se da ieri mattina.

NATALINA PAPANDREA 41 anni residente a Roccella Ionica , alta 1.56.
Occhi azzurri , capelli biondi e corti. Uscita di casa giorno 17 Novembre 2017 alle ore 5:00 AM non ha fatto più rientro!!
Indossava al momento della scomparsa una giacca tipo piumino di colore begie e probabilmente dei jeans di colore blu.

Era solita camminare sul Lungomare roccellese di buon mattino; le forze dell'ordine e la famiglia hanno dato l'allarme e la stanno cercando in ogni dove.

Facciamo appello a tutti i roccellesi e non che l'hanno potuta vedere di contattare subito le forze dell'Ordine.

Se la situazione persiste ci permettiamo di fare appello anche alla famiglia di poter diffondere, anche tramite stampa e i social, una foto più recente della signora Natalina perché quella che circola, e che riportiamo anche noi, si riferisce a qualche anno fa.

Una foto più recente e più nitida potrebbe aiutare meglio la diffusione della notizia  e, probabilmente, ci si augura, l'individuazione della ragazza.

Appena sapremo ulteriori notizie contiamo di aggiornarVi.



STASERA - TEMPO PERMETTENDO - RIVIVREMO L'ESTATE DI SAN MARTINO

La rappresentazione del giovane cavaliere Martino che taglia il suo mantello per far riparare dal freddo un povero uomo, spostata di una settimana a causa del maltempo di sabato scorso, si terrà in via Marina nel largo Colonne alle ore 20,30,  dopo una fiaccolata che partirà da Zirgone e percorrerà la via principale di Roccella (leggi pure http://roccellasiamonoi.blogspot.it/2017/11/l11-novembre-rivisitazione-dellestate.html ).

Una inedita manifestazione organizzata dal giovane e vivace Comitato della Festa di San Rocco presieduto da Matteo Pio Gagliano che si avvale della "fraterna" collaborazione di Matteo Ienco ed altre partecipazioni associative, religiose e laiche.

Una serata, tempo permettendo, all'insegna dei buoni sentimenti ed anche dei buoni prodotti gastronomici (zeppole e vino) e buona musica. Un modo sereno per uscire di casa e trascorrere una serata utile, allegra e in buona compagnia.


lunedì 13 novembre 2017

IMPORTANTE CONVEGNO MEDICO PROMOSSO DAL DOTTORE ROCCELLESE CHRISTIAN BARALDI

 
Lo scopo del CONVEGNO è di tracciare il percorso diagnostico e terapeutico da seguire sul paziente affetto da malattia venosa cronica (MVC), seguendo la formula dell’ Hands-on Training, cioè “l’insegnare ad apprendere fornendo un’esperienza reale, consentendo al partecipante di poter applicare qualunque cosa sia appresa, creando un senso di empowerment” nell’ambito flebologico.
Il dr. Christian Baraldi, specialista in Cardiochirurgia. Esperto
in chirurgia vascolare e endovascolare. Docente scuola di
specializzazione in Chirurgia generale  all'Università
Magna Graecia (UGM) di Catanzaro; docente master
nteruniversitario, università San Raffaele di Roma 


È data particolare importanza alla stretta collaborazione tra i vari specialisti coinvolti nella gestione del paziente ed il medico di Medicina Generale. Analoga interazione viene create con il Farmacista, filtro assoluto a livello terapeutico tra il Medico ed il paziente.


La figura del Farmacista, difatti, insieme al Medico, è importante per garantire la continuità ai fini del trattamento farmacologico e spesso rappresenta fonte di consigli per il paziente bisognoso. L’interesse di questo Convegno è rappresentato dal coinvolgimento del medico e del farmacista partecipanti alle varie fasi del percorso diagnostico-terapeutico del paziente varicoso o con ulcera venosa.


Largo spazio sarà dedicato, dunque, alla parte pratica con dimostrazioni pratiche sull’uso dell’eco-color- Doppler, del Laser, della Scleroterapia/scleromousse, del bendaggio elasto-compressivo. Il partecipante sarà infine reso partecipe del percorso flebologico che il paziente dovrà effettuare sino all’intervento chirurgico frequentando i Workshops istituiti e la live surgery.


Per la flebologia, come per altre discipline, vale al giorno d’oggi il concetto della multidisciplinarietà, caratterizzata dalla complicità tra le professionalità mediche, farmaceutiche e paramediche.


Ciò può meglio portare al raggiungimento di un comune scopo: una migliore qualità di vita per il paziente, migliorando non solo le condizioni clinico-funzionali ma anche le condizioni estetiche, particolarmente nella donna, mediante l’utilizzo delle più recenti metodiche mininvasive.

L’evento è accreditato presso la sezione ECM dell’Agenas con il n. 201454.


I crediti formativi saranno erogati per un numero di 150 partecipanti. 

  Le figure professionali accreditate sono: Medici, Farmacisti, Infermieri; per i Medici sono: Medico di Medicina Generale, Medico di Continuità Assistenziale, Angiologia, Chirurgia Vascolare, Chirurgia Generale, Cardiologia, Medicina Interna, Radiologia e Geriatria. L’assegnazione dei crediti formativi è tassativamente subordinata alla partecipazione effettiva all’intero programma formativo, alla verifica dell’apprendimento ed al rilevamento delle presenze.


L’accesso al Corso è gratuito e può avvenire previa registrazione mediante invio alla segreteria organizzativa della scheda di iscrizione allegata, solo tramite mail.


L’iscrizione comprende: attestato di partecipazione, accreditamento ECM, ticket caffé, colazione di lavoro e kit congressuale.
Link per iscrizioni/programma:
Email info/segreteria: amelvisrl@hotmail.com
 
 
 

sabato 11 novembre 2017

LE PROPOSTE DELLA RIITANO SUL FESTIVAL JAZZ RICEVONO I CONSENSI DEL MAESTRO PAOLO DAMIANI.

Chi segue le vicende politico-amministrative è a conoscenza dell'articolo pubblicato qualche settimana fa dal settimanale "La Riviera" in cui la consigliera Vanessa Riitano riferiva una serie di evidenti criticità sul festival jazz,  lanciando diverse proposte, nella consapevolezza che questa storica manifestazione potrebbe essere rilanciata e costituire una risorsa per Roccella e tutto il Comprensorio.
 
Ma per fare ciò sarebbe necessario ed indispensabile un cambiamento radicale, considerato che chi  ha gestito finora ha causato grossissimi danni sia economici che per l'immagine della nostra cittadina in virtù di un pesante carico di pagamenti inevasi nei confronti di artisti, maestranze, agenzie e strutture ricettive, oltre a portare al minimo storico le presenze di spettatori nelle serate dei concerti.
 
Oggi questa manifestazione non è sinonimo né di cultura, visto che siamo di fronte a un pubblico ridottissimo, né di economia, attestato che a Roccella (e dintorni) nel periodo del festival jazz i passionari  che arrivano da altri luoghi si possono contare sulle dita di una sola mano.
 
Intanto però per la manifestazione vengono sborsate centinaia di migliaia di euro, finanziata completamente dal bilancio comunale che anticipa un potenziale contributo da parte della Regione Calabria; ente regionale che poi però non liquida mai le somme promesse a causa di una inadeguata rendicontazione  da parte degli organizzatori (ieri l'Associazione culturale Jonica, oggi l'amministrazione comunale - che sono sempre le stesse persone!!!).
 
Il brillante articolo della consigliera Riitano (per chi se l'è perso è possibile leggerlo al seguente link http://roccellasiamonoi.blogspot.it/2017/10/vanessa-riitano-sul-roccella-jazz.html ), vero, schietto e propositivo, è giunto alla visione del M° Paolo Damiani, ossia colui il quale per decenni è stato il direttore artistico del Festival Jazz di Roccella soprattutto nel periodo d'oro degli anni '80 e '90, e quindi profondo conoscitore delle vicissitudini organizzative di questa manifestazione.
 
"Proposte di assoluto buon senso, serie e percorribili" afferma il maestro Damiani nel valutare l' idea di rifondare il Festival con nuovi metodi di gestione, espressa dalla consigliera di "Roccella bene Comune".
 
Di contro è giunta la risposta di Giuseppe Certomà, primo cittadino del paese organizzatore delle ultime tre edizioni nonché membro del direttivo dell'associazione per la fondazione Rumori mediterranei (associazione satellite dell'Associazione culturale Jonica, sciolta non per la morte del suo presidente ma per il forte indebitamento accumulato nell'ultimo quinquennio di attività).
 
Una risposta, quella del sindaco, all'insegna di gravi ammissioni come quella dei vari compensi non pagati agli artisti, e poi via tutto nello stile a lui, e a tutti coloro che scrivono per lui, più congeniale, ossia gettare fango su chi li stana dalle loro malefatte e ad offendere chi ha il coraggio di riferire fatti e verità.
 
Un articolo fazioso che storpia per più volte il cognome della Riitano (scritto Reitano) che non è un refuso ma suona come la voglia di snobbare la giovane e preparata consigliera comunale. Dove il sindaco si copre di ridicolo nel palesare che l'articolo gli è stato scritto da altri, poiché usa termini che mai potrebbe sapere lui che ha sempre ammesso di non praticare il mondo social.
 
Per poi continuare con un gratuito attacco agli artisti che non hanno ricevuto il dovuto compenso dopo essersi esibiti a Roccella: "Nessuno degli artisti che hanno suonato a Roccella, - scrive il sindaco -  alcuni dei quali di caratura leggermente superiore a quella pur apprezzabile della Presidente della Associazione Italiana dei Musicisti Jazz Ada Montellanico, ha rifiutato di relazionarsi con il Comune a causa della nomea del Festival. E tutti gli artisti ed i fornitori sono stati pagati entro i termini concordati".
 
In una battuta vengono riferite due scempiaggini: la prima, come suddetto, l'offesa verso gli artisti che non sono stati pagati dall'Associazione Culturale Jonica, la seconda, spudorata, è che... E' facile dire che tutti gli artisti sono stati pagati, visto che il denaro è stato prelevato dal bilancio comunale ossia dalle tasche dei cittadini roccellesi!!!
 
Il sindaco su un punto ha ragione, lì dove riferisce che il "Comune non ha alcun titolo per farsi carico dei debiti dell'Associazione culturale jonica". Giusto!!! Ma con quale dignità può dire questo proprio lui che faceva parte del Consiglio di amministratore dell'associazione culturale jonica e quindi pienamente consapevole (se non responsabile!) dei grovigli gestionali e degli insoluti causati da quella fallimentare associazione.
 
E su questo punto la contro risposta della consigliera Riitano è ferma e decisa e la formuliamo come conclusione:
 
La soluzione dei debiti deve essere decisa dai debitori e proposta ai creditori che potrebbero accettare o fare delle controproposte. Questa è la prassi logica. Dovreste trovare la volontà prima che i soldi; voi come membri del consiglio di amministrazione dell'associazione culturale jonica!!!
 
Vi indignate quando si parla di politicanti mediocri: perché non è forse mediocre il politico che ha la responsabilità di non correggere gli errori e persevera senza adottare interventi correttivi? Non è forse mediocre il politico che non concorre al vantaggio ed allo sviluppo del territorio che amministra e dei suoi cittadini, anzi li affossa con tasse fuori misura. 
 
Dite chiaramente che non avete voglia di sanare la profonda frattura che avete creato nella società e nella partita Jazz. Neanche anticipare i finanziamenti era possibile, eppure avete trovato il modo di farlo. Abili come siete in alchimie contabili e finanziarie, dovreste essere capaci di elaborare un piano per la gente che aspetta di essere pagata!    
 
Siamo curiosi di sapere che dati avete fornito alla stampa (Gazzetta del Sud) alla chiusura della manifestazione di quest'anno. Se i dati ci sono, e sono veritieri e ufficiali perché non li fornite a richiesta della minoranza? Cosa vi frena? Forse avete inventato qualcosa e temete di essere scoperti?
 
Ricordiamo un post del Vicesindaco contenente la frase "a breve vi forniremo, come al solito, tutti i dati del Festival". Sono passati più di due mesi! E la minoranza è stata costretta a fare un'interrogazione perché non vi siete degnati di farceli avere, né quelli di quest'anno né quelli del 2016, né quelli del 2015!!!  Oggi a quella interrogazione ci rispondete che si è di fronte ad una materia complessa ed avete bisogno di ulteriore tempo per rispondere. Completamente assurdo!!!
 
Vi trincerate dietro alibi inesistenti, toni nevrotici che tradiscono penuria di argomenti e consapevolezza di un flop sempre più palese; state cadendo sempre più in basso e ostentate uno stile improntato all'offesa, alle bassezze, alla volgarità. 
 
 Siete disorientati e mordete a caso come un cane che viene abbandonato. Vi innervosite se gli altri non cadono nella vostra fitta rete di provocazioni.  Così facendo mettete in cattiva luce alcuni consiglieri di maggioranza o assessori che comunque non hanno mai raggiunto tali livelli di arroganza. Continuate per questa via che ci fate solo un favore.
 

RINVIATA LA RAPPRESENTAZIONE DI SAN MARTINO



 
Il gruppo di San Rocco comunica che, a causa del maltempo, la rappresentazione di San Martino con a seguito la zeppolata, è rinviata a Sabato 18 Novembre.



mercoledì 8 novembre 2017

LA VOCE GRAFFIANTE DI MANUELA CRICELLI AL PREMIO MUSICA CONTRO LE MAFIE

Si intitola Il testimone ed è l'ultimo singolo inedito della cantante roccellese Manuela Cricelli in concorso all'8° edizione del premio "Musica contro le Mafie".

Corresponsabilità, condivisione e continuità, queste le 3 parole fondanti della mission di "Musica contro le mafie" che premierà i vincitori con un Main Stage in "Casa Sanremo" proprio nei giorni del Festival della Canzone italiana.

Manuela Cricelli partecipa con un brano profondo che rievoca, a 40 anni dalla vicenda, l'agguato di mafia subìto dal mugnaio Rocco Gatto di Gioiosa Jonica solo per aver avuto il coraggio di denunciare i soprusi del clan ndranghetistico.

Una bella e significativa canzone che la Cricelli interpreta con grande trasporto e una forza e tonalità da grande artista qual è, capace di emozionare e far riflettere.

Per ascoltare "Il Testimone" di Manuela Cricelli ed esprimere il proprio voto che farebbe giungere la canzone e la cantante alle fasi finali invitiamo tutti a cliccare sul seguente link e seguire le indicazioni sul sito del Concorso.

https://premium.easypromosapp.com/voteme/813742/627875236

 
MUSICA CONTRO LE MAFIE … LA MUSICA PUO' !
In bocca al lupo Manuela!

DUE STRAORDINARI SCATTI DI ANGELO LAGANA'

Un Lungomare così, a Reggio, non si vedeva da tanti tanti anni. Le Frecce Tricolori hanno richiamato in città decine di migliaia di persone da tutte le province calabresi e da gran parte della Sicilia. La via Marina, completamente chiusa al traffico in occasione della seconda “domenica sostenibile”, s’è gremita di circa 100.000 persone che nel pomeriggio hanno assistito incantate allo spettacolo dell’Air Show “Scilla & Cariddi” con l’esibizione delle celebri Frecce Tricolore.

.

.
.

.

.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!